Back to top

A che gioco vinciamo?

A che gioco vinciamo?Il momento magico che ogni giocatore sogna di provare almeno una volta nella vita è quello di riuscire a centrare una vincita milionaria. Vincere talmente tanto da sistemarci per il resto della nostra vita.

Però, per riuscire in questa impresa, dobbiamo scegliere un gioco che possa realmente regalarci un vitalizio. Quindi avviene la prima scrematura, i giochi con i montepremi più alti sono:

superenalotto, win for life e le lotterie nazionali. I giochi dei casino italiani online, per quanto fortunati possiamo essere, non riusciranno mai a regalarci un colpo milionario, a meno che, il monopolio italiano non si decida a rilasciare il lasciapassare alle slot machine con relativo jackpot, come avviene nella maggior parte dei casinò in internet. Ottime vincite si raggiungono anche nei tornei di poker online, ma sono sempre molto al di sotto delle lotterie nazionali. Anche nei vecchi Casinò, l'entità delle vincite si è considerevolmente ridimensionata. Difatti, per l'emendamento che vieta di ritirare più di 1000 € in contanti giornalieri, è diventato impossibile realizzare vincite da sogno.

Quindi, se il nostro obiettivo è vincere tanto o niente, dobbiamo orientarci verso i giochi più tradizionali. Però nelle ricevitorie possono essere riscossi solo premi inferiori a 52 mila euro. In caso di super vincita si innesca una vera e propria odissea. In Italia, per incassare una vincita, bisogna incaricare qualcuno a farlo al posto nostro, a meno che non siamo dei pazzi sconsiderati che ci presentiamo personalmente col tagliando alla cassa dell'ufficio premi della Sisal.

Per queste operazioni vengono incaricati dei professionisti, le figure professionali più indicate sono: il notaio, la banca o una società fiduciaria. Il costo per concludere questa operazione si aggira attorno al 3%, ma calcolate anche un ulteriore 2% per assicurare la somma contro il rischio trasporto.
A titolo informativo, la schedina vincente del Superenalotto è un titolo al portatore, averla nel portafoglio è come essere in possesso di denaro contante.

Peccato che per vincere al superenalotto le probabilità di realizzare un 6 sono una su 622.614.430. Qualsiasi altro gioco d'azzardo è infinitamente più generoso della schedina ipermilionaria. La media degli italiani che giocano regolarmente è di quasi 20 milioni, che diventano quasi 25 milioni quando i picchi del jackpot prendono il volo verso montepremi da capogiro.

Da questi numeri si capisce perchè vincere al superenalotto è un sogno, un colpo di fortuna che mediamente bussa alla porta di sole tre famiglie italiane all'anno.

L'unico che può permettersi di sorridere è il fisco, che solo con le giocate del superenalotto incassa quasi 300 mila euro l'ora.