Back to top

Fatturato dei giochi online in Italia

Fatturato dei giochi online in ItaliaGiugno 2017. L’Osservatorio del Politecnico di Milano ha recentemente diffuso i nuovi dati relativi ai giochi a distanza in Italia nel 2016.

Dal rapporto è emerso che il comparto dei giochi online ha superato 1 miliardo di euro di fatturato, registrando quindi un aumento del 25% rispetto il 2015. Però, se andiamo ad analizzare la relazione nel dettaglio, si nota che sono cambiate le preferenze degli scommettitori.

La categoria del poker continua a perdere consensi registrando un calo delle giocate di circa il 5%. Al contrario, i palinsesti dei giochi di casino, compensano ampiamente le perdite con una crescita del 35%, pari ad un fatturato di 441 milioni di euro. Seguono le scommesse sportive che, con un balzo del 31% ed un fatturato di 350 milioni di euro, sono il secondo gioco a distanza preferito degli italiani. Mentre le sale da Poker scivolano al terzo posto tra le preferenze.

Giochi a distanza in ItaliaFuori dal podio ci sono i giochi a lotteria, capitanate dal Bingo e dal lotto online. Quest’ultimi, seppur abbiamo registrato un aumento del 20%, hanno un fatturato inferiore del comparto del Poker.

Le cause della flessione delle gioco del Poker sono diverse. Il calo d’interesse è incominciato con la chiusura di programmi televisivi che seguivano il circo mediatico dei tornei più prestigiosi come: il World Serie of Poker (WSOP), World Poker Tour (WPT), European Poker Tour (EPT), World Poker Exchange e tanti altri che erano nati nel periodo del boom. Inoltre, sono gli stessi concessionari di giochi a distanza a snobbare il poker sportivo, oltre al fatto che i guadagni sono inferiori rispetto altre categorie di giochi. Molti concessionari di giochi online preferiscono promuovere la categoria dei giochi di abilità (skill games). Quest’ultimi risultano essere più avvincenti perché sono stati introdotti dei giochi di carte molto popolari in Italia, ne cito solo alcuni come: la Briscola, il Burraco, il Sette e mezzo e il Ramino (Scala 40).

Quindi, l’aumento delle puntate dei giochi di casino è dovuto anche all’introduzione dei skill games. Questi intrattenimenti online che si svolgono in appassionanti sfide tra più giocatori, oltre a non richiedere grandi investimenti di capitale (potenzialmente con 10 euro potresti giocare anche per un paio di mesi), sono svaghi molto comodi da giocare dai dispositivi mobili e, soprattutto, premiano l’abilità dei singoli.

Resta comunque il fatto che le slot machine rimangono sempre il gioco a distanza preferito degli italiani. Non è un caso che tutti i mesi puoi trovare nuovi giochi impreziositi da Jackpot progressivi molto allettanti.
Dal fascicolo del Politecnico di Milano è anche emerso che i concessionari più grandi (William Hill, Lottomatica, 888, Snai…) hanno incrementato il proprio numero di utenti, mentre le società di giochi a distanza “minori” hanno registrato sia un calo di registrazioni che una diminuzione del volume delle giocate.

Questo quadro che si sta delineando fa pensare che nel futuro più prossimo avremo sempre meno concessionari di giochi a distanza con palinsesti ridotti, mentre prenderanno il sopravvento le società che saranno in grado di offrire ai propri clienti tutte le categorie di giochi a distanza.