Concessionario
Carte
Live
Poker
Promo
Info
Snai
SI
SI
SI
SI
888
SI
SI
SI
SI
William Hill
SI
SI
SI
SI
Eurobet
SI
SI
SI
SI
Back to top

Vittorio De Sica nel ruolo del giocatore

Vittorio De SicaVittorio De Sica indimenticabile attore, regista e sceneggiatore napoletano scomparso il 13 novembre del 1974, considerato una delle icone più importanti della cinematografia italiana nel mondo, è stato anche un grande giocatore, protagonista assoluto nei prestigiosi tavoli delle più sontuose Case da gioco degli anni Sessanta.

Per far conoscere meglio questo uomo straordinario agli internauti più giovani, scriverò una sua frase celebre che esprime tutta la sua personalità nel ruolo del giocatore d'azzardo, nella quale dichiarava il suo amore infinito per Ischia, tappa obbligata delle sue vacanze, ma che non avrebbe mai potuto trasferirsi definitivamente sull'isola perché non c'era nessun Casinò.



In una puntata di Porta a Porta di Bruno Vespa, il figlio Christian ricorda un simpatico aneddoto di suo padre in un Casinò italiano con l'amico attore Alberto Sordi, particolarmente noto nell'ambiente per la sua accentuata parsimonia. Il quale, dopo un giro particolarmente fruttuoso si dileguò col malloppo vinto, incurante di proseguire la serata in compagnia degli amici a sperperare i soldi appena conquistati al tavolo.

Il vizietto per il gioco di Vittorio De Sica non è mai stato un mistero, anzi, diventa un'importante fonte d'ispirazione per due suoi grandi film come Il conte Max e L'oro di Napoli. Dove riporta con sconfinato sarcasmo la sua grande passione per i giochi di scommessa. Indimenticabile la scena dei giocatori nell'oro di Napoli, dove il Conte Prospero (De Sica), un nobile sottomesso da una moglie racchia ma ricca, cerca le sue rivincite in lunghe sfide a carte col figlio del portiere, un bimbo di soli 8 anni che continua a stracciarlo a scopa.

Durante la mia singolare indagine su De Sica giocatore, scopro un divertente articolo scritto dal famoso scrittore e critico letterario italiano Giancarlo Vigorelli (scomparso nel 2005), il quale scrive che nel giorno della premiazione della pellicola Pane, amore e gelosia, Vittorio De Sica realizzò un'incredibile vincita al Casinò di St. Vincent. La moglie Maria Mercader, intuendo la successiva e inevitabile disfatta, accantonava di nascosto delle fiches mentre il marito era in totale balia del gioco.

Vittorio De Sica era un particolare estimatore della roulette, della quale prediligeva puntare sulla serie 5/8, proprio come il più famoso giocatore d'Egitto, Re Faruk.

 

Guida Casino: 

Ultime Notizie Casino