Concessionario
Carte
Live
Poker
Promo
Info
Snai
SI
SI
SI
SI
888
SI
SI
SI
SI
William Hill
SI
SI
SI
SI
Eurobet
SI
SI
SI
SI
Back to top

Grandi disfatte al tavolo da gioco

Grandi disfatte al tavolo da giocoIn questo ultimo periodo si parla molto spesso di ludopatie e di problemi legati al gioco compulsivo.
Per il politico o il censore di turno è facile puntare il dito lanciando una crociata contro i giochi d'azzardo. Dimenticandosi che il vizio del gioco è uno dei tanti vezzi che ogni uomo o donna può avere. Dal gioco al fumo, dall'alcol alla droga, tantissimi sono i pericoli che possiamo incontrare nel corso della nostra esistenza.

Piuttosto che lanciare messaggi illusori come: "ti piace vincere facile" o "realizza i tuoi desideri" e un'infinità di tanti altri spot mirati ad eludere le aspettative dei più sprovveduti. Non sarebbe molto più facile fornire gli elementi reali sulle probabilità che si hanno di vincere al gioco? O semplicemente ricordare che perdere al gioco fà malissimo, soprattutto se chi gioca lo fa come ultima chance della sua vita!



Quando capita una vincita straordinaria, non si perde tempo a fare pubblicità su giornali, televisioni e siti web per alimentare le leggende legate alle grandi vincite.

Casino italiani online vuole andare controtendenza e raccontare alcune grandi disfatte al tavolo da gioco. Attenzione, non raccontiamo la storie strappalacrime del malcapitato di turno che si è fatto ripulire da una videoslot del bar o del disperato che ruba per giocare. Siamo riusciti a scovare le sconfitte di due leggendari giocatori d'azzardo. Perchè a volte il caso vuole che, proprio su chi si è costruito il mito, poi la sorte si è presa la rivincita.

George Bryan Brummel era un Lord inglese assiduo frequentatore di due storici Club (White's e Brooks). La sua specialità erano i dadi, in una storica partita realizzò 25 colpi vincenti consecutivi. Da ricco ed elegante nobile riuscì a perdere tutto, trascorse un periodo in prigione e morì in un manicomio.

Gordon Selfridge ricco imprenditore di una catena di grandi magazzini, per anni è stato uno dei migliori clienti dei più sfarzosi casinò francesi. Considerato un vero temerario del tavolo da gioco, col suo coraggio ha contribuito notevolmente ad alimentare le leggende dei Casinò di tutto il mondo. Purtroppo fu rovinato da due sorelle Janzieska e Roszieska Deutsch, più famose con il nome di Dolly Sisters.

Formavano un trio che per quasi un trentennio ha fatto la storia per le ingenti somme di capitali perse ai tavoli da gioco. Selfridge si giocò tutto il suo patrimonio fino all'ultimo centesimo. Janzieska si suicidò dopo essere stata accecata da un rapinatore.

Le due storie che abbiamo raccontato sono vere, ne esistono molte altre tutte drammatiche e dolorose.
Chiunque deve sapere che con qualsiasi gioco d'azzardo ci sono più probabilità di perdere che di vincere. Esistono giochi più vantaggiosi di altri, ma in tutti i casi, il banco parte sempre favorito.