Back to top

La favola del Señor Garcia il giocatore che dominò la Roulette

Senor Garcia il giocatore che dominò la roulette di MontecarloC’è un’incredibile storia che circola da quasi due secoli tra i libri, siti e circoli riservati ai giocatori d’azzardo. E’ la vicenda del señor Garcia, un benestante giocatore d’azzardo spagnolo che un bel giorno si presentò al Casinò di Montecarlo, naturalmente accompagnato da una nutrita schiera di servitori e segretari. Tutti alloggiati nel costoso Hotel de Paris, a due passi dal Casinò.

Stando alla leggenda, il señor Garcia, tutte le sere per un periodo imprecisato, si presentava al tavolo della roulette con un sistema, all’epoca sconosciuto, ma talmente efficace da dominare l’invincibile roulette.

Un metodo così funzionale da allertare anche il famoso direttore del Casinò di Montecarlo, il signor Francois Blanc.
Quest’ultimo cercò in tutti i modi di capire quale era la strategia dello spagnolo, ma lo stile di gioco di Garcia confondeva anche i sistemisti più esperti.
Blanc si trovò costretto a convocare il giocatore spagnolo per convincerlo a svelargli il trucco, il direttore della casa da gioco del principato gli offri una somma importante per capire il suo segreto. Ma la storia dice che Garcia gli rise in faccia, facendogli notare che avrebbe potuto guadagnare anche di più dei soldi che gli aveva offerto se non ci fossero stati i limiti di puntata.

Blanc, offeso dal rifiuto e convinto di limitare i danni, la sera seguente fece ridurre i massimali di puntata. Ma la mossa si rivelò peggiore del previsto. Infatti, Garcia cambiò il suo schema di gioco aumentando i minimi di puntata e, per ironia della sorte, le sue vincite risultavano essere ancora più alte di quelle precedenti. Inoltre, indispettito dal gesto del direttore, incaricò di giocare anche ai suoi impiegati, contribuendo ad aumentare le perdite del Casinò.

Questo storia è a dir poco assurda e, molto probabilmente, si tratta di una bufala magistralmente architettata da quella vecchia volpe di Francois Blanc. Del señor Garcia non si è mai saputo il nome. Particolare decisamente strano per un uomo che si presenta a Montecarlo con al seguito uno stuolo di collaboratori.
Il Sergente Garcia di ZorroVi ricordo che siamo nel periodo della Belle Epoque dei Casino italiani ed europei, i frequentatori delle case da gioco erano i soliti noti. L’unico Garcia che abbiamo trovato su google è il Sergente del film di Zorro (nella foto). Del señor Garcia giocatore non si sa nulla di rilevante!

Ma i colpi di scena in questa storia non mancano, la vicenda  diventa ancora più grottesca quando improvvisamente appare il nipote del señor Garcia, il quale afferma di avere ereditato i soldi e il sistema infallibile dello zio dopo la sua morte, decesso avvenuto in circostanze sconosciute.

Il nipote vende il metodo che venne pubblicato in un trattato della roulette da H. Chapham e, qualche anno più tardi (nel 1926), nel Volume della scienza della roulette e del 30/40 di Henri Chateau.

Peccato che il sistema svelato dal nipote di Garcia si rivela essere una vera ciofeca. Senza entrare nei dettagli del metodo Garcia, se lo imparate rischiate solo di perdere più velocemente i vostri soldi, si dimostra essere molto debole, malgrado la fama che lo accompagna sia quello di un metodo vincente.

Il sistema Garcia presenta dei punti deboli di non poco conto:
1. Un guadagno elevato presuppone un capitale proporzionato. Per l’investimento previsto il metodo Garcia è improponibile in un qualsiasi tavolo della roulette di un Casino tradizionale o su internet.
2. Dato che Garcia cambiava gioco dopo una serie di sette, tale serie può avere ritardi incalcolabili e, far assumere, proporzioni pazzesche che non vengono nemmeno accettate al tavolo della roulette.

In conclusione, il sistema Garcia rivelato dal nipote è uno schema di gioco paragonabile a tanti altri, sicuramente non si tratta di un metodo vincente. In consolazione abbiamo ereditato da qualche direttore in vena di scherzi e in cerca di polli da spennare una bella favola da raccontare.